Bertolucci, Palazzo Reale rinascita

Dentro stanze del Settecento arte e danza contemporanee
(ANSA) – GENOVA, 1 APR – Palazzo Reale, considerata la più bella dimora patrizia di Genova, ha fatto il boom per i Rolli Days, la rassegna Unesco che apre ai visitatori le grandi residenze nobiliari e che si è concluso ieri con 100 mila visitatori, sotto la guida della direttrice del polo museale della Liguria, Serena Bertolucci. “La bellezza di questo palazzo – ha detto – è punto chiave di un quartiere difficile (il quartiere di Prè, la cosiddetta ‘Scampia’ genovese, ndr) e deve diventare chiave di volta della rinascita”. Per far questo, Bertolucci ha rivoluzionato il modo di vivere il museo di Palazzo Reale inserendo all’interno del museo arte contemporanea e performance dei danzatori contemporanei nelle sale rococò. Tra l’altro, Bertolucci ha annunciato sia l’apertura al pubblico della villa romana a picco sul mare alle Grazie (La Spezia) costruita su un antico oleificio risalente al I sec. a.C che una “importante novità, una sorpresa per il mondo culturale genovese e nazionale” sulla quale però ha preferito mantenere il silenzio.

Autore dell'articolo: Carmine Sasso